ZeroEmission 2021 fiera italiana a Piacenza

ZeroEmission 2021: ripartono le fiere del settore fotovoltaico

Ci sono voluti quasi due anni di attesa ma finalmente, il 23 e 24 giugno scorsi, si è tornati a un evento del settore energia/fotovoltaico in presenza.

Nei padiglioni di Piacenza Expo si è infatti tenuta la prima edizione di ZeroEmission (www.zeroemission.show), una manifestazione fieristica internazionale dedicata alla produzione elettrica, all’accumulo e alla mobilità a zero emissioni.

ZeroEmission 2021: cinque saloni tematici

Più volte posticipata a causa dell’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19, questa fiera testimonia la “ripartenza” del settore per quanto riguarda gli appuntamenti “dal vivo”: sono state oltre 120 le aziende espositrici e numerosi gli operatori di settore che hanno partecipato all’evento, che era diviso in cinque saloni tematici:

  • Solar+ 2021: il Salone dedicato ai moduli e agli impianti fotovoltaici, alle tecnologie produttive, alle attrezzature e ai servizi connessi alla produzione di elettricità dal sole;
  • Inverter World 2021: il Salone dedicato alle tecnologie produttive e all’intera filiera dell’industria degli inverter, UPS, EPS, storage, reti elettriche e “intelligenti”;
  • Battery World 2021: il Salone dedicato alle tecnologie produttive e all’intera filiera dell’industria delle batterie e dei sistemi di accumulo elettrico;
  • EV Eelectric Vehicles World 2021: il Salone dedicato alle tecnologie produttive e all’intera filiera industriale dei veicoli elettrici e delle infrastrutture per la mobilità elettrica;
  • Hydrogen & Fuel Cells 2021: il Salone dedicato alla filiera industriale dell’idrogeno da fonti rinnovabili e delle celle a combustibile.

Ingresso fiera di Piacenza con evento ZeroEmission 2021

Molto ricco il calendario di convegni, seminari e sessioni di approfondimento a corredo dell’evento: sono stati oltre 80 gli interventi organizzati.

ZeroEmission ha l’ambizione di diventare in tempi brevi un punto di riferimento per tutte le aziende che gravitano nel settore del fotovoltaico, degli accumuli, dell’e-mobility e della produzione elettrica in generale: i numeri di questa sua primissima edizione sono stati più che sufficienti per farne un evento significativo, non fosse altro perché ci ha regalato l’occasione per tornare a incontrarci di persona e provare a lasciarci il recente passato alle spalle, con tutte le sue difficoltà.

Pubblico e stand degli espositori alla fiera ZeroEmission 2021

I marchi del fotovoltaico a ZeroEmission 2021

Noi di Elettrica Rogeno eravamo presenti solo in qualità di visitatori, con un obiettivo molto semplice: restare aggiornati su tutte le novità del nostro mercato. E come noi tanti altri operatori e produttori di moduli, inverter e sistemi di storage non hanno investito in una presenza “ufficiale” da espositore ma hanno fatto sentire la loro presenza: Aleo Solar, Alaska, Esaving, Eaton, Chint, IBC, Powertronic, Sunerg, Suntech, Wattkraft, Saj, Jinko Solar, ZCS, Moroni, Meteocontrol, Talesun, Riello…

Tra i marchi più noti e importanti della filiera del fotovoltaico presenti alla manifestazione con uno stand proprio c’erano Fronius, Energy Srl, Storelio, Siel, Security Trust.

Fronius in particolare era titolare di un ampio stand dedicato alle sue soluzioni per il Superbonus 110%: tra queste Fronius Wattpilot, la soluzione di ricarica disponibile in versione portatile, e l’inverter ibrido Fronius Gen24 Plus con la sua funzione di backup integrata in grado di garantire la fornitura di energia a tutti i carichi di casa anche in caso di blackout.

Media partner della fiera ZeroEmission 2021

Insomma, c’era di che vedere e di che parlare a ZeroEmission 2021, e l’appagamento del direttore della fiera Marco Pinetti era palpabile. «Considerando che venivamo da un anno e mezzo di lockdown, direi che non possiamo che dirci soddisfatti», ha dichiarato commentando la manifestazione.

E ha poi aggiunto: «Anche tanti espositori, al termine dell’evento, ci hanno dichiarato di essere stati contenti non solo del fatto che finalmente si è tornati a incontrarsi di presenza, ma anche dei contatti avuti durante i due giorni dell’evento. E comunque questa manifestazione ha dato un importante contributo per dire che “si può fare”, che il ritorno alla normalità è una strada possibile.»

Siamo solo agli inizi

Buona la prima quindi? Diciamo di sì, noi già aspettiamo la seconda, che si terrà nel 2022, probabilmente in autunno e probabilmente in una località del centro-sud.

Ma la stagione delle fiere del fotovoltaico italiane è solo agli inizi, non dovremo certo aspettare così tanto tempo per frequentarne un’altra.

Pubblico assiste a un seminario alla fiera ZeroEmission 2021

Basti pensare che gli organizzatori di ZeroEmission ne hanno già annunciata una nuova: E-Tech Europe 2022. Il nome completo è The European Electric & Electronic Technology Exhibition and Conference e si terrà a Bologna il 30 e 31 marzo prossimi.

Avremo di che tenere aggiornati i nostri clienti e lettori!